martedì 16 marzo 2010

Risotto venere con gamberi e zucchine

Ricordatevi che l'apparenza inganna! Ammetto che a vedersi sia proprio brutto... Questo ammasso di riso nero con un qualche cosa in mezzo di indefinito... In realtà ve l'ho detto nel titolo della ricetta, in mezzo ci sono gamberi e zucchine, davvero niente di strano... Ma il riso venere è così, lascia il nero che ha all'esterno (dovete sapere che internamente invece il chicco è bianco) e colora tutti gli altri cibi che gli si aggiungono. Di questo riso bisogna anche segnalare che, trattandosi di un semifino nella categoria dei risi , ha bisogno di molto più tempo per cuocere. Fatte tutte queste simpatiche premesse, quello che vi voglio però dire è: NON FATEVI SCORAGGIARE!! Il riso venere è buonissimo, davvero saporito, per cui vi invito a provarlo nel caso in cui non l'aveste ancora assaggiato.

Ingredienti (per 4 persone)
250 g di riso venere
200 g di gamberetti
2 zucchine
800 ml di brodo vegetale
1 scalogno
sale q.b.
vino bianco q.b.
una noce di burro

Preparazione
Fate a fettine sottili un piccolo scalogno e nella pentola a pressione fatelo dorare nell'olio , sempre mescolando con un cucchiaio di legno. Aggiungete il riso con un 2/3 grammi di sale grosso, fatelo tostare, sfumatelo con il vino bianco, aggiungete il brodo precedentemente preparato (acqua riscaldata in un pentolino con un dado vegetale), girate un'ultima volta e chiudete la pentola a pressione. Dal fiscio della pentola, abbassate fiamma e aspettate 30 minuti.
Intanto pulite i gamberetti (se preferite, potete anche usare quelli surgelati), e tagliate le zucchine a listarelle sottili con un coltello affilato. Passata la mezzora, fate uscire il vapore dalla pentola a pressione, unite zucchine e gamberi, mescolate e rischiudete la pentola. Rialzate la fiamma, aspettate il fischio, quindi abbassate la fiamma di nuovo ed aspettate altri 10 minuti.
Passato questo tempo, fate uscire nuovamente per bene il vapore, scoperchiate la pentola a pressione, rimestate il riso e controllate se deve proseguire ulteriormente la cottura e se necessita di altro brodo (in teoria con la pentola a pressione, 40 minuti per il riso venere dovrebbero bastare e col fatto che le zucchine lasciano la loro acqua, non dovrebbe essere necessario altro brodo). Spegnete il fuoco, mantecate con una nocina di burro e servite a tavola.

3 commenti:

  1. Ciao!
    Partecipa anche tu al Contest di Marzo de LA CUCINA ITALIANA dedicato al TIRAMISU'!

    Per info:
    http://www.lacucinaitaliana.it/default.aspx?idPage=862&ID=337208&csuserid=2112&ar=

    Scade il 10/04/10.
    Buon lavoro!

    RispondiElimina
  2. Ciao, io darei a ciascun ingrediente il giusto colore e sapore cambiando il procedimento di cottura e cuocendo separatamente gli ingredienti:
    - cuocere il riso venere in acqua salata rispettando il tempo di cottura
    - saltare le zucchine a striscioline in un wok con un filo di olio (eliminando la parte acquosa)
    - stufare lo scalogno e poi aggiugere gamberi o code di mazzancolle o scampi e cuocere per qualche minuto sfumando con vino bianco o vermouth
    Alla fine aggiungere zucchine e riso ai gamberi, saltare il tutto per un paio di minuti e presentare con un coppapasta e gambero on top:così ogni ingrediente avrà mantenuto il proprio colore e sapore creando un insieme perfetto!

    RispondiElimina
  3. ciao elena, grazie per il suggerimento. in effetti il riso venere è davvero macchinoso e complicato da cuocere come risotto classico. grazie ancora! paola

    RispondiElimina