mercoledì 3 novembre 2010

Biscotti al cocco per Polette


Succede che da quando sulla panchina dell'Inter non siede più Mourinho, a me di guardare le partite manca proprio la passione... Insomma, Mourinho è un po' come un fidanzato con cui andava tutto a gonfie vele, e poi, improvvisamente, sulla vetta di una felicità condivisa, decide di lasciarti, e tu non te ne fai una ragione, non ti spieghi il perchè.. ti lascia per una che apparentemente è più bella, ma quando lo senti parlare di te, capisci che con il cuore non se ne è mai andato, e ancora di più, non ti dai pace... specie se a cercare di conquistarti c'è un rubicondo ometto che veste in modo improbabile, con zero sex-appeal... Tutto ciò per dire che non solo non vado più allo stadio, ma non guardo più nemmeno le  partite, e quando si presentano serata come questa, dove la Champions impazza sul piccolo schermo di casa, capita che mi chiuda in cucina con qualche ricetta che è da un po' che voglio provare.. Questo pomeriggio la mia ex capa Polette (in realtà Paola anche lei, ma in qualche modo dobbiamo distinguerci) mi scrive chiedendomi una ricetta per fare dei biscottini al cocco. I biscottini al cocco con gocce di cioccolato erano il mio cavallo di battaglia quando frequentavo l'ultimo anno di liceo e li portavo a scuola per la gioia dei miei compagni di classe, davvero una gran soddisfazione (a ciascuno le sue). Ad ogni modo questo simapatico quadretto è offuscato dal ricordo che ho di quei biscottini un po' appiccicaticci, solo che non saprei dire se questa è l'idea che mi sono fatta di loro a distanza di tempo dopo che non li ho più preparati e mi sono cimentata in  altri dolci, o se effettvamente è così. A loro difesa ricordo però che avevo anche dato la ricetta alla mia amica Valeria, che li preparava riscuotendo presso i nostri amici ben più successo di quanto non lo riscuotessi io, quando ci vedevano tutti insieme al nostro solito baretto, altrimenti detto il Cappuccione, armate di biscotti da gustare insieme a cioccolate e cappuccini pomeridiani... e qui cadde una lacrimuccia.. Vabbè, dicevo che avendo questo ricordo non convincente dei miei biscottini al cocco, stasera mi sono messa a cercare un'altra ricetta, e siccome in coscienza non posso certo ditribuire ricette a vanvera senza prima averle provate, questo è quello che ho fatto stasera, biscotti al cocco. Polette, mi chiedevi i biscotti al cocco ricoperti di cioccolato, nulla ti vieta di farli così, pucciando i biscotti cotti in del cioccolato fuso a bagnomaria; in alternativa puoi aggiungere delle gocce di cioccolato all'impasto.

Ingredienti ( per circa 40 biscotti)
3 albumi montati a neve
1 pizzico di sale
2 cucchiai di farina
150 g di cocco disidratato
50 g di zucchero semolato
100 g di zucchero a velo
Preparazione
Montate con le fruste elettriche a neve fermissima  3 albumi. A questo punto con l'aiuto una spatola aggiungete gli altri ingredienti uno per volta, a poco a poco, con movimenti delicati dal basso verso l'alto per non far smontare gli albumi.
Con l'aiuto di due cucchiaini, fomate tante palline della dimensione di una castagna e disponetele su una teglia piana rivestita da carta forno. Infornate infine i biscotti in forno già caldo a 130° per un periodo oscillante tra i 20 ed i 35 minuti (questo perchè a seconda della posizione dei biscotti sulla teglia, alcuni si cuoceranno prima degli altri; ad ogni modo sfornateli nel momento in cui vedete che stanno assumendo un colore dorato). Una volta sfornati, lasciateli raffreddare su una griglia per dolci prima di mangiarli. Saranno croccantini fuori e morbidi al loro interno.

4 commenti:

  1. Deliziosi!!!! Super brava!!!

    Bacioni

    RispondiElimina
  2. grazie mille francesca! baci!

    RispondiElimina
  3. che dire? innanzitutto che sono assolutamente onorata di avere una ricetta che porta persino il mio nome....e poi che cercherò di esserne all'altezza (speriamo di non farli come la torta di ricotta che mi è venuta uno schifo :-)
    Grazie, grazie
    Polette

    RispondiElimina
  4. eheh, semplicemente non essere frettolosa.. e se ti fai aiutare da emma, magari lei ci mette il tocco magico;-)

    RispondiElimina