giovedì 24 marzo 2011

Soupe parmentier


Dunque, è successo che una sera sono tornata a casa e mi sono messa a guardare su Real Time "Cortesie per gli ospiti", e c'era questo tizio che aveva preparato un bella vellutata di porri e patate, altrimenti chiamata soupe parmentier. Era da tanto che non la mangiavo, nonostante la semplicità nel prepararla, quindi il giorno dopo, sono tornata dal supermercato con 4 bei porri e la ferma volontà di preparare la parmentier, che persino il più restio a cipolle/porri&co. si è spazzolato con gusto. La ricetta originale prevedere la panna, ma io sinceramente ci metto della ricottina, viene molto più leggera. Infine, come potete ben immaginare, la cara parmentier la preparo con la fida pentola a pressione... Ecco la mia versione.

Ingredienti (per 4 persone)
400g di patate
4 porri
1 dado vegetale
acqua q.b.
50 g di ricottae
sale q.b.
pepe q.b.
olio q.b.
erba cipollina a piacere

Preparazione
Lavate e mondate le patate e i porri e fate le patate a piccoli tocchetti (così si cuociono prima) e i porri a rondelline. Trasferite il tutto nella pentola a pressione, coprite le verdure con l'acqua e unite un dado spezzettato in quattro. Chiudete la pentola a pressione. Da momento del fischio, abbassate il fuoco e fate passare 10 minuti. A questo punto, scoperchiate, aggiungete il sale e passate il tutto con il frullatore ad immersione fino a che non otterrete una cremina liscia. Unite infine un filo di olio evo e la ricotta e ripassate ancora il tutto con il frullatore. Pepate a piacere ed unite come ultimo tocco, se lo gradite, dell'erba cipollina.

3 commenti:

  1. La zuppa porri e patate è una delle mie preferite ;-) Bella la tua! E cortesie per gli ospiti la adoro! ciao

    RispondiElimina
  2. anche io adoro cortesie per gli ospiti, ovviamente in particolar modo il mitico alessandro borghese!! grazie ragazze, buon pomeriggio!

    RispondiElimina