mercoledì 8 giugno 2011

Le perfette senza glutine - focaccia di Recco




Quando mi chiedono "di dove sei?" faccio sempre fatica a rispondere. Direi che le mie origini potrebbero essere usate per una pubblicità sui 150 anni d'Italia. Un vero mix di regioni e tradizioni culinarie, che vanno dalla Lombardia alla Campania, dal Veneto alla Liguria. A questo devo aggiungere una buona dose di curiosità verso la cucina straniera frutto dei tanti viaggi fatti (e dei molti altri ancora da fare...) per i quali devo ringraziare ancora una volta i miei genitori.
Così continuo il mio percorso culinario con voi con una specialità ligure. Uno di quei piatti a cui temevo di dover rinunciare per sempre, e che finalmente, dopo numerosi tentativi, sono riuscita a produrre in versione GF: la focaccia al formaggio di Recco. Una focaccia che non lievita, dove il formaggio la fa da padrone. Un vero concentrato di gusto. In tutta onestà, lavorare e soprattutto tirare la pasta non è semplicissimo. Ma non scoraggiatevi, con un po' di attenzione e pazienza il risultato è assicurato! Per le dosi mi sono ispirata sia al blog uncuoredifarinasenzaglutine che a una dispensa della Cucina Italiana. Solo ispirata perchè visto che sono una zuccona alla fine come sempre ho fatto a modo mio.

Ingredienti
320gr farina BiAglut per pane e paste lievitate
180gr farina Glutafin
180gr acqua
120gr olio evo
20gr sale
500gr stracchino

Preparazione
Mischiate le farine e il sale. Io in genere uso una frusta per essre sicura che le farine si mischino bene e non si creino grumi (qui si combatte con l'umidità!). Unite quindi l'acqua e l'olio poco alla volta e impastate fino a ottenere una pasta liscia e omogenea. Lasciate riposare la pasta avvolta nella pellicola trasparente in frigo per circa 1 ora. Ora arriva il bello! Dividete l'impasto in due e con il mattarello tirate la pasta molto sottile. Mettete il primo strato di pasta su una teglia ben oliata, aggiungete lo stracchino a pezzetti, quindi coprite con il secondo strato di pasta sempre molto sottile. Spennellate bene con una "salamoia" fatta di 2 parti di olio evo, 1 parte di acqua e un pizzico di sale (non esagerate con il sale perchè lo stracchino è già piuttosto salato). Non siate tirchi con la salamoia (a dispetto degli stereotipi i liguri non lo sono affatto) perchè la focaccia non deve seccare troppo ma deve rimanere molto morbida e "umida". Per ultimo con un coltello affilato (la pasta è molto elastica non si taglia facilmente) praticate dei tagli in corrispondenza dei mucchietti di stracchino. Questo è quello che otterrete:

Ora infornate a 240° con forno ventilato per 7'/8'...


Che ve ne pare? Vi propongo un esperimento. Offritela ai vostri amici senza dire che è senza glutine... scommetto che non si accorgeranno della differenza!

7 commenti:

  1. Ottima la tua focaccia di recco poi perftta proprio per tutti!!Bacioni,Imma

    RispondiElimina
  2. wowwwwwwwww meravigliosa!!!!

    RispondiElimina
  3. Grazie, è stata davvero una bella soddisfazione. Avevo già provato diverse volte ma con scarsi risultati. Questa invece era davvero buona!

    RispondiElimina
  4. No vabbè, la focaccia di recco è veramente troppo buona!!!! un bacione

    RispondiElimina
  5. @Olga ...infatti finita in un attimo :) Provala e fammi sapere! Grazie Baci

    RispondiElimina
  6. buonissima questa!
    la voglio proporre alla piccola celiaca buongustaia!

    RispondiElimina
  7. @ La Gaia Celiaca spero davvero che sia di conforto per la piccola! un bacione

    RispondiElimina