domenica 18 settembre 2011

I biscotti alla marmellata della nonna


Vi è mai capitato di aprire un barattolo di marmellata per accompagnare la vostra colazione e quella marmellata vi è sembrata davvero immangiabile se semplicemente spalmata su una fetta biscottata? Non perchè non fosse buona, intendiamoci. Ma perchè magari è troppo solida,  o troppo liquida, o troppo aspra, o troppo dolce. Ecco, in quei casi, questi biscotti vi vengono in soccorso. Perchè si sa, la marmellata una volta che finisce in forno, ne esce sempre con gusto diverso, più buona. E poi perchè nel caso di eccessiva dolcezza del composto, l'impasto di questi biscotti crea un giusto bilanciamento. Mia nonna in un modo o nell'altro c'entra sempre, perchè questi biscotti li fa sempre lei, anche se non perchè deve far fuori marmellate scomode (visto che le uniche che si mangia se le prepara da sola). Questo impasto è lo stesso che lei usa per fare i biscotti semplici della colazione, e quando fa i biscotti lascia sempre da parte un po' di pasta per fare questi biscottini ripieni di marmellata, in modo che quando noi nipoti passiamo a trovarla, troviamo anche un paio di biscotti da scofanarci. La nonna pensa sempre a tutto. 
Vi segnlo come ultima cosa che questo impasto può essere perfetto anche per semplici crostate, nel caso in cui non voleste ad esempio usare il burro e sostituirlo con l'olio.

Ingredienti  
200 g di farina
50 g di fecola
90 g di zucchero
1 uovo intero
olio d'olica (come misura, 2 mezzi gusci d'uovo)
1 pizzico di sale
1 pizzico di bicarbonato
1 busta di lievito per dolci
1 cucchiaio di limoncello oppure la scorza grattuggiata di un limone
se serve, 1 goccino di latte freddo
1 barattolo di marmellata a piacere

Preparazione
Setacciate insieme farina, fecola e lievito in polvere e trasferite il tutto in una ciotola capienta. Fate la classica fontana e metteteci al centro l'uovo, lo zucchero, bicarbonato e sale, e l'olio d'oliva. Per praticità, nel momento in cui rompete l'uovo, tenete un mezzo guscio da parte e poi usatelo come misurino per l'olio. A noi servirà la quantità pari a due mezzi gusci. Versate il cucchiaio abbondante di limoncello o la scorza grattuggiata di limone. Con l'aiuto di una forchetta, sbattete l'uovo al centro, amalgamandolo con i restanti ingredienti che avete posto in mezzo alla fontana. Quindi a poco a poco incorporate sempre con la forchetta la farina, mescolate il tutto e concludete con l'aiuto di una mano ad amalgamare l'impasto in modo uniforme.
Solo se necessario, se la pasta non vi sembra troppo liscia e fatica ad amalgamarsi, aggiungete un goccino di latte freddo.
Stendete con un mattarello la pasta su un foglio di carta da forno, in modo da ottenere un rettangolo. Attenzione a non stenderla troppo sottile, sennò l'impasto di bucherà durante la chiusura e la marmella fuoriuscirà dal vostro scrigno di pasta. Stendete la marmellata in modo uniforme su tutta la superficie della pasta stesa, senza arrivare troppo a ridosso dei bordi che poi andranno sigillati. Chiudete a questo punto il tutto piegando a metà nel senso della lunghezza il vostro rettangolo, aiutandovi con il foglio di carta da forno. Sigillate bene gli agoli, adagiate il tutto su una teglia piana ed infornate in forno già caldo a 180° per circa 20-25 minuti. Dopo 10 minuti di cottura, spolverizzate per decorazione a piacere con dello zucchero semolato la superficie. Una volta che la pasta si sarà dorata, sfornate, lasciate intiepidire, e poco prima che sia del tutto fredda tagliate il rettangolo a strisce.

5 commenti:

  1. io non sono per niente brava con i biscotti ma questi m'ispirano talmente tanto che li proverò!!!

    RispondiElimina
  2. Concordo pienamente! La marmellata appena uscita dal forno, all'interno di un buon dolce (non troppo dolce!!) è qualcosa di sublime!! Mi piace questa ricetta e me la segno subito per i prossimi avanzi di marmellata ;)
    A presto, Erika

    RispondiElimina
  3. ma che belli questi biscottini! e ho giusto un barattolo di marmellata che non mi piace in frigo, domani li provo

    RispondiElimina
  4. eheh, grazie mille! sono davvero buoni, provare per credere;-) vi auguro una buona settimana! paola

    RispondiElimina
  5. grattugiata con una g!

    RispondiElimina