martedì 21 febbraio 2012

La cheesecake del California Bakery


Oggi è il giorno per ricominciare a scrivere, perché l'essere meditabondi fa percepire la necessità di cancellare i pensieri di troppo, e mettersi con la tastiera sotto le dita li fa dimenticare più facilmente. E poi finire l'ultima fetta di questa cheesecake, rendendosi conto di quanto fosse buona, è un incentivo per voler condividere la ricetta con tutti. Ma prima fatemi un attimino spiegare di che signora cheesecake si tratti. Dovete sapere che mia madre è diventata "Benedetta Parodi dipendente". Devo dire che avevo i miei preconcetti da blogger con la puzza sotto il naso ai tempi di Cotto e Mangiato, ma da quando capita anche a me di vedere ogni tanto Le ricette di Benedetta, devo dire davvero che sono molte le ricette simpatiche e gli escamotage interessanti che vengono proposti. Ma torniamo alla cheesacake. Puntata menu americano. E chi ti arriva in studio? Lo chef Thomas del California Bakery (catena non male di ristoranti americani che abbiamo qui a Milano). E che fa lo chef Thomas? La sua cheesecake, ovviamente! E ragazzi, se non l'avete mai mangiata, la cheesecake del California Bakery è una bomba (in tutti i sensi). E per la prima volta, mi trovo uno chef che dà una ricetta veritiera, non fantocchia, perché la cheesecake che esce dalla ricetta che sto per scrivervi è davvero uguale a quella del California Bakery.
Annalisa, questa ricetta è per te, e prometto che la vedrete presto entrare baldanzosa in ufficio per essere voracemente mangiata ("voracemente" è la conditio sine qua non).
E siccome scripta manent, e ormai sono spacciata, sarà meglio che metta il tutto nero su bianco prima di dimenticarmi di preciso come l'ho fatta.

Ingredienti
Per la base
300g di biscotti digestive
80g di burro
1 cucchiaino di miele

Per il ripieno
400g di robiola
300g di ricotta
50g di yogurt bianco
la scorza grattugiata di un limone
200 g di zucchero
150g di panna liquida
4 uova
mezzo cucchiaio di farina

Procedimento
Sciogliete a bagnomaria il burro. Sbriciolate con il mixer i biscotti e mischiateli per amalgamarli al burro sciolto ed al cucchiaio di miele. Rivestite alla base una teglia antiaderente a cerniera con della carta da forno ed imburrate per bene i bordi con una nocciolina di burro. Scegliete la dimensione della teglia in funzione di quanto volete alta la vostra cheesecake. Io ho usato una teglia da 26cm di diametro. Formate la base ed i bordi del guscio della vostra cheesecake utilizzando il mix di biscotti, e con le mani create uno strato omogeneo e ben livellato. A questo punto, trasferite la teglia in frigo e lasciate rapprendere così la base.
Intanto preparate il ripieno. Con una spatola o una frusta a mano, mischiate robiola e ricotta fino ad ottenere una crema liscia e morbida. Aggiungete lo yogurt e la scorza del limone grattugiata e continuate ad amalgamare il tutto. Quindi unite lo zucchero, e mischiate ancora. A questo punto iniziate ad utilizzare lo sbattitore elettrico ed unite le uova in precedenza leggermente sbattute, la panna ed il mezzo cucchiaio di farina. Avrete così formato una crema liscia e piuttosto liquida. Versatela nella teglia con il guscio di biscotti ed infornate in forno già caldo a 160° per 55 minuti. Passato questo tempo, spegnete il forno e lasciate la cheesecake nel forno a sportello chiuso per altri 5 minuti. Quindi aprite lo sportello a tre quarti e lasciate raffreddare la cheesecake per una decina di minuti. Infine, sfornate, lasciate raffreddare del tutto e trasferite in frigo per almeno 4 ore. Se lo gradite, guarnite a vostro gusto: cioccolato fuso, nutella, marmellata di fragole, mirtilli... Provare per credere.

6 commenti:

  1. Ciao!
    Ti ho trovata tramite facebook e sono risalita al tuo blog! Ho deciso di seguirti!
    Anch'io ho un blog di cucina: http://quintopeccatocapitale.blogspot.com/
    se hai voglia vieni da me! Sono allergica al nichel quindi è un blog specifico ma puoi trovare tantissime ricette!

    ps: la cheesecake è un dolce molto richiesto a casa mia!Infatti la faccio spesso!
    Notte

    RispondiElimina
  2. ciao! grazie per la segnalazione, ti seguiremo!

    RispondiElimina
  3. che questo cheese-cake sia ottimo, si vede ad occhio, e posso confermare, perché ne ho una ricetta praticamente identica, ed era il migliore cheese-cake che avessi mai fatto.
    brave, mi piace molto anche la foto!

    RispondiElimina
  4. grazie gaia, i tuoi complimenti sono sempre molto molto apprezzati ;-) spero tutto bene, buon inizio settimana, paola

    RispondiElimina
    Risposte
    1. La cottura della cheesecake va con forno statico o ventilato?

      Elimina
  5. Io la cuoco con forno ventilato!

    RispondiElimina